jump to navigation

Come ridurre la potenza del segnale WiFi febbraio 17, 2008

Posted by linuxiano in hardware, Note su Linux, sicurezza, wireless.
10 comments

Nel vostro router è impossibile diminuire la potenza della vostra portata wireless oppure non siete in grado di farlo?
Esiste un metodo artigianale per fare tutto ciò, si tratta di una semplice guida che vi illustrerà come calare notevolmente la potenza del vostro segnale.
Ecco la soluzione a tutti i vostri problemi.

Annunci

Slurpr novembre 6, 2007

Posted by linuxiano in Debian, hardware, Linux, Note su Linux, wireless.
3 comments

Apprendo da Geektechnique le potenzialità di questo router wireless che a breve verrà commercializzato… del tutto illegalmente si connette alle reti wireless protette da chiavi WEP situate nelle vicinanze.

Ecco le specifiche:
– 6 differenti canali wireless configurabili
– CPU Mips a 266MHz
– 64 MB di ram DDR
– 128 MB di storage
– 9 porte ethernet 10/100
– interfaccia WiFi basata su chipset Atheros AR5213
-Sistema Linux (Debian)

Tutto per la modica cifra di 999€ …

Record mondiale: collegamento di 304 km nella banda dei 5,7GHz agosto 30, 2007

Posted by linuxiano in wireless.
add a comment

E’ stato realizzato in Italia il record mondiale di distanza utilizzando un collegamento wireless a 5,7 GHz. A realizzarlo è stato il C.I.S.A.R che ha utilizzato soluzioni XtremeRange5 (XR5) High-Power Carrier Class mini-PCI e antenne paraboliche da 35dBi.

Il link è stato realizzato tra il Monte Amiata e Monte Limbara, una località della Sardegna, e la distanza lineare tra le due antenne è stata pari a 304 chilometri; da varie fonti disponibili in rete la velocità massima del collegamento è stata paria 5 Mbps.

Nel caso specifico non si può parlare di vera e propria connessione wi-fi ma bisogna identificare le iniziative dell’ C.I.S.A.R come un esperimento potenzialmente utile per successivi sviluppi tecnologici futuri. Il C.I.S.A.R è impegnato a realizzare varie iniziative sperimentali legate alla trasmissione radio tradizionale o digitale; alcune attività sono anche legate alla realizzazione di una rete utilizzabile per comunicazioni di emergenza.

Ulteriori dettagli in merito all’iniziativa sono disponibili a questo indirizzo.
fonte: Hwupgrade

OpenHal: nessuna infrazione agosto 2, 2007

Posted by linuxiano in connessione, sicurezza, wireless.
1 comment so far

wirelessPossessori di schede 802.11 equipaggiate con chipset Atheros gioite: il Software Freedom Law Center ( che annovera tra i suoi membri anche Eblen Moglen ) ha confermato la legalità del progetto OpenHAL dopo averne rivisto il codice ed averne analizzato il processo di sviluppo; l’annuncio dissipa tutte le ipotesi di infrazioni nei confronti dell’HAL proprietario di Atheros e, a detta del mantainer del subsystem wireless di Linux, spiana la via all’ingresso del driver all’interno del mainline kernel.

Maggiori informazioni su OpenHAL e sul suo sviluppo possono essere reperiti sul sito ufficiale del progetto.
fonte:ossblog

OpenWRT 7.07 luglio 31, 2007

Posted by linuxiano in connessione, Linux, sicurezza, wireless.
6 comments

Se siete stanchi del vostro router wireless e non vi spaventa smanettare allora OpenWrt fa per voi.
Si tratta infatti di una distribuzione pensata apposta per rimpiazzare il firmware di un router per connessioni senza fili con un sistema Gnu/Linux. Una volta installata OpenWrt è completamente amministrabile attraverso un’interfaccia web. In più questa distro emebedded è dotata di un sistema di gestione dei pacchetti chiamato “ipkg” molto simile ad apt-get di Debian.
Per avere una lista degli router compatibili con OpenWrt si può dare un’occhiata alla Table of hardware.

La regina delle distribuzioni Linux per router wireless è stata aggiornata. La versione 7.07 di OpenWrt fa parte del nuovo ramo di sviluppo Kamikaze, successore delle release della serie White Russian.
Rispetto a quest’ultima le versioni “Kamikaze” sono molto più avanzate permettendo ad esempio di aggiornare da una release all’altra senza perdere i settaggi impostati oltre a supportare molti più chipset e architetture.

La versione 7.07 corregge il supporto al protocollo PPPoE, migliora i tempi di avvio e include una nuova versione di MadWiFi.
Per tutte le informazioni consiglio una lettura del changelog mentre per chi volesse provare OpenWrt senza disporre di un device “da sacrificare” è disponibile un howto per far girare la distro su Vmware.

[Download: OpenWrt Kamikaze 7.07]
fonte:ossblog

Connessioni wireless a 15 Gbps? Presto una realtà luglio 23, 2007

Posted by linuxiano in connessione, Linux, wireless.
3 comments

di: Andrea Bai
Il Georgia Institute of Technology, e precisamente il Georgia Electronic Design Center (di seguito GEDC), è stato teatro di una nuova ricerca che ha permesso di dare luogo ad una trasmissione wireless a corto raggio e a banda larga utilizzando le alte frequenze radio.

In particolare il gruppo di ricercatori ha sperimentato l’impiego di frequenze radio nello spettro dei 60 GHz, negli USA attualmente libero da licenze e quindi utilizzabile da chiunque, riuscendo a stabilire connessioni a banda larga nel raggio di un metro, due metri e cinque metri, rispettivamente alle velocità di 15 Gbps, 10 Gbps e 5 Gbps. La possibile traduzione commerciale di questa applicazione tecnologica potrebbe arrivare già nel giro di due o tre anni.

Stephane Pinel e Joy Laskar, responsabili del progetto, hanno dichiarato che adesso l’obiettivo primario è quello di incrementare il più possibile il throughput delle informazioni, in modo tale da dare luogo ad una nuova implementazione per le connettività casalinghe e da ufficio, che riescano a gestire due principali ambiti di impiego: trasferimento di dati e trasferimento di segnali video ad alta definizione.

Una delle sfide principali è rappresentata dalla volontà di ridurre il già contenuto consumo energetico, con l’obiettivo di poter raddoppiare, a parità di consumo, la velocità di trasferimento entro il prossimo anno. Il gruppo di ricerca ha inoltre affermato di voler trovare un modo di mantenere la retrocompatibilità con lo standard WiFi utilizzato nella maggior parte delle reti locali wireless. Per ottenere questo obiettivo è attualmente allo studio l’implementazione, all’interno del circuito integrato CMOS RF, dei concetti single-input-single-output (SISO) e multiple-input-multiple-output (MIMO).

Il gruppo di ricerca ha inoltre tenuto ben presente gli eventuali problemi di salute derivanti da una nuova tecnologia wireless. Le trasmissioni, come detto, sono state realizzate con un impiego di potenza molto contenuto, nell’ordine dei 10 milliwat. Una potenza così ridotta, dichiarano Laskar e Pinel, non ha ripercussioni sulla salute, in aggiunta, le frequenze a 60 GHz vengono completamente ostacolate dalla pelle e non possono così irradiare l’organismo.

Queste caratteristiche, molto apprezzabili, pongono dei limiti di utilizzo. Una connessione di questo tipo, infatti, potrà operare su distanze ristrette, ovvero all’interno di abitazioni e uffici e, in taluni casi, solo in presenza di congiungente ottica tra trasmittente e ricevente. Le intereferenze con eventuali reti nelle vicinanze sono scongiurate, dal momento che la connessione è ostacolata da un qualunque muro.

L’ambito principe di applicazione sarà, quindi, quello riguardante la sincronizzazione dei dispositvi all’interno delle cosiddette PAN – personal area network, in modo tale che, ad esempio, divenga possibile scambiare l’intero contenuto di dischi da svariate centinaia di GB in pochissimi minuti, (ma anche lettori multimediali, media-center e via discorrendo) ovvero ciò che attualmente nessuna connessione wireless o wired a corto raggio è in grado di poter fare.

Attualmente non esiste regolamentazione per questo tipo di larghezza di banda, e nel corso del mese di febbraio i rappresentanti dell’ ECMA International Computer-Standards si sono incontrati proprio a GEDC per discutere riguardo ad un nuovo standard che includesse le trasmissioni a 60GHz. Grandi nomi dell’IT hanno partecipato all’incontro (IBM, Intel, Matsushita, Philips, Samsung, solo per citarne alcuni), fissando una nuova data, nel corso del mese di ottobre, per la finalizzazione delle decisioni tecniche. Attualmente, inoltre, anche l’IEEE è al lavoro sulla standardizzazione delle trasmissioni a 60 GHz con la bozza 802.15.3C.

Installare MADWIFI aprile 28, 2007

Posted by linuxiano in connessione, kernel, Linux, Note su Linux, Ubuntu, wireless.
7 comments

Se dopo un aggiornamento o dopo qualche incasinamento vario, la vostra linux-box non vi trova più la vostra scheda wireless, probabilmente il modulo “madwifi” se ne è andato.
Come fare per reinstallarlo?

innanzitutto assicuriamoci di aver installato:
subversion
checkinstall
kernel-headers-(versione del kernel installato)

Se non li avete installati, basta usare apt…

poi creiamo una directory nel quale scaricare i driver:
cd
mkdir madwifi
cd madwifi

Estraiamo l ultima versione dal repo:
svn checkout http://svn.madwifi.org/trunk madwifi-ng

ora compiliamo con:
make

poi una volta finita la compilazione, possiamo decidere se installare con checkinstall oppure con l solito make install.
Prendiamo come esempio il secondo caso, quindi diamo un bel:
make install

Riavviamo; il modulo verrà caricato automaticamente all’inserimento del dispositivo. Comunque, i moduli da inserire in caso di fallimento del caricamento automatico sono: ath_hal, ath_pci, ath_rate_sample, wlan, wlan_scan_sta.

Kismet, non solo wardriving! aprile 13, 2007

Posted by lukax8 in Note su Linux, wireless.
3 comments

kismetOrmai dovreste aver capito che ho una piccolissima passione per la tecnologia wireless (tranne per i mouse e le tastiere 😀 ) e quindi vi vorrei spiegare un paio di stupidaggini a proposito di Kismet.

Non penso sia necessario che vi spieghi cos’è e a cosa serve, come al solito arrangiatevi! Quello che volevo farvi presente è che Kismet lo si può utilizzare anche per rilevare quei furbacchioni dei windows wardrivers che utilizzano Netstumbler e anche per altro traffico sospetto nell’aria…

(altro…)

Configurazione connessione wireless ubuntu – Wireless tools marzo 20, 2007

Posted by lukax8 in connessione, Linux, Note su Linux, Ubuntu, wireless.
146 comments

Come promesso nell’articolo “adattatori wireless e linux” cerco di spiegarvi come connettervi ad un access point nel modo più semplice possibile, per adesso analizziamo come farlo tramite wireless tools. Per non fare troppa confusione ho deciso di tralasciare momentaneamente la codifica wpa (più difficile da abilitare) e per adesso trattare solo il wep.

La spiegazione potrebbe sembrarvi molto lunga e complicata, in reatà ho solo cercato di essere il più completo possibile quindi non fatevi impressionare dalla lunghezza del testo…

(altro…)

Adattatori wireless e Linux marzo 17, 2007

Posted by lukax8 in Linux, Note su Linux, wireless.
36 comments

Quando installai per la prima volta un sistema operativo Gnu/Linux uno dei primi problemi da risolvere era a riguardo la gestione del wireless.

Volevo segnalarvi quindi una lista di adattatori wireless ben completa e soprattutto aggiornata, con informazioni sul chipset delle scheda e link che portano a spiegazioni per farle funzionare sotto linux.

Potete consultare il database dei dispositivi filtrando costruttore, chipset oppure il tipo di interfaccia (usb, pci, pcmcia,…)

(altro…)