jump to navigation

Elisa media-center maggio 13, 2007

Posted by linuxiano in editor, Linux, multimedia, Note su Linux, Ubuntu.
trackback

Elisa 0.1.6, un media center sviluppato interamente in Python che si appoggia a GStreamer per l’esecuzione dei file multimediali, che promette bene sia in termini di usabilità che di caratteristiche incluse: supporto ai formati Ogg Vorbis, Ogg Theora, Matroska, MPEG 2, MPEG4, Quicktime e Windows Media; possibilità di ascolto di web radio; comando a distanza grazie al linux infrared control project; visualizzazione di immagini e DVD, supporto allo UPnp per condividere file con semplicità…

Elisa inoltre, essendo un progetto multipiattaforma, gira su Gnu/Linux, sistemi Unix-like ma anche su Windows. Tra le funzionalità previste per le prossime versioni c’è quella di Personal Video Recorder (la registrazione di programmi dal televisore di casa) che dovrebbe essere una priorità assoluta.

Il progetto sembra essere molto interessante e potete avere un assaggio del suo funzionamento da alcuni screencast disponibili sul sito.

Per chi fosse interessato a provare Elisa può andare alla Pagina di Download, oppure per Debian Sid, Ubuntu Edgy e Ubuntu Feisty è disponibile una repository.
*Per il primo avvio bisogna modificare il file ~/.elisa/elisa.conf. Questa guida vi sarà utile.*

Commenti»

1. Fabry - maggio 14, 2007

Interessante il progetto. Purtroppo è gStreamer ad avere ancora parecchi problemi nell’utilizzo quotidiano:
– la visualizzazione dei dvd e dei menu ha parecchie lacune
– non esiste il plugin Monkey’s Audio per gStreamer 0.10.x
– non legge i file .cue con cui sono generalmente salvati i file audio lossless
– non legge le playlist di foobar

2. Top Posts « WordPress.com - maggio 15, 2007

[…] Elisa media-center [image]Elisa 0.1.6, un media center sviluppato interamente in Python che si appoggia a GStreamer per l’esecuzione […] […]

3. Invernomuto - maggio 15, 2007

Ho provato ad installarlo su arch linux, non va male però, quando tento di riprodurre un DVD, mi mostra una quindicina di secondi del film e poi mi dice che devo acquistare i codec a pagamento da http://shop.fluendo.com. Peccato.
Comunque c’è da dire che, a parte l’interfaccia estremamente piacevole e funzionale, Elisa non offre nulla più di MythTV /(IMHO).


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: